APP, strumento di Produttività Aziendale

APP, strumento di Produttività Aziendale

Scritto il 14/04/2020
da Erika Ponzio


Nel nostro precedente articolo "Business ai tempi di una Pandemia" abbiamo parlato dei Fattori di Successo dei Milionari  , studiati da Thomas Stanley nel suo lavoro con oltre 3500 milionari sparsi per il mondo, come un punto di riferimento per la nostra crescita verso il successo (trovi l'articolo completo qui https://www.erikaponzio.com/articoli/c/0/i/44781261/business-ai-tempi-di-una-pandemia ).

Abbiamo visto le 10 caratteristiche principali del successo, che sono:

1) Essere onesto con tutte le persone
2) Avere una buona autodisciplina 
3) Andare d’accordo con le persone
4) Avere un coniuge che sostiene
5) Lavorare più duramente degli altri
6) Amare il proprio lavoro o la propria azienda
7) Avere forti caratteristiche da leader
8) Possedere spirito competitivo
9) Essere ben organizzato
10) Avere la capacità di vendere le proprie idee 

E abbiamo visto come esse si tramutinino in possedere una meta e saper mantenere il focus su di essa, essere autodisciplinati nel portare avanti azioni possibili anche in difficoltà, sentirsi responsabili della propria realtà e di mantenere un tono emozionale positivo anche in uno scenario difficile, allontanare tutte le fonti di negatività, rimanere affidabili nei rapporti con fornitori/clienti/collaboratori, mantenere la proattività piuttosto che attivare criticismo e rancore, alimentare i rapporti sociali e interessarci genuinamente agli altri, aiutare in base alle nostre possibilità.

Per allinearci ai fattori del successo, va fatta una doverosa premessa sul funzionamento del nostro sistema operativo: il cervello.

Il cervello umano è una macchina perfetta con la capacità di elaborare circa 30 miliardi di informazioni al secondo. Incredibile vero?!?

Per riuscire in questa enorme impresa esso utilizza la funzione di creare automatismi che vanno al di là del nostro controllo vigile, permettendoci così di imparare sempre più cose. Crea dei veri e propri programmi che ci permettono risposte rapide e produttive.

Lavorando per automatismi si creano in noi le cosiddette Abitudini.

Il problema è che una volta imparato qualcosa in modo profondo, il cervello perde la capacità di metterla in discussione in futuro e  così noi rischiamo di agire sempre con gli stessi programmi, un tempo efficaci e oggi non più, senza riconoscerli e senza metterli in discussione.

La ripetizione degli schemi comportamentali che generano meno dolore o più beneficio, è uno dei modi del nostro cervello rettile (si occupa dei bisogni e degli istinti innati nell'uomo) per rispondere all’istinto di sopravvivenza.

Tuttavia, per quanto importantissimo in alcune circostanze, questo sistema non distingue le situazioni, ma risponde esclusivamente ed in modo istintivo (quindi poco controllato) ad uno stimolo. Questo significa che: le soluzioni del passato possono diventare i freni del presente. Ciò che ha funzionato in passato non è detto che sia ancora funzionale in un ambiente che è cambiato e con persone e circostanze diverse. 

Come capire allora se le abitudini che mettiamo in campo ci stanno supportando verso il successo, o meno?

Esiste uno strumento scientifico di autoanalisi che offre una fotografia delle abitudini che la persona mette in campo, evidenziando i punti di forza e le aree di miglioramento.

E’ importante sottolineare che l'analisi non misura la persona, ma i modi di fare ovvero gli atteggiamenti, le abitudini ormai consolidate che non vengono più messe in discussione.

In particolare, i tratti del test mostrano le idee di base che la persona ritiene funzionali per ottenere risultati.

 

Io ho scelto di lavorare con il test Analisi Potenziale Personale (APP), utilizzato da oltre 25 anni su milioni di persone tra imprenditori, professionisti, dipendenti e aspiranti dipendenti, e composto dai seguenti 12 elementi: Vision Organizzativa, Automotivazione, Affidabilità, Area di Comfort, Roller Coaster, Orientamento all’Azione, Orientamento al Risultato, Responsabilità, Tolleranza, Empatia, Estroversione, Attendibilità.

Se ad esempio il tratto orientamento all’azione è basso, la persona ritiene che è bene temporeggiare e non mettersi in azione velocemente. Questo perché, in passato, agire velocemente ha creato problemi alla persona, oppure, attendere ha portato più benefici. Ma se la persona  oggi si trova in un ruolo commerciale, non agire velocemente può fargli perdere tantissime occasioni di vendita.

Si capisce bene come diventa fondamentale acquisire la capacità di saper riconoscere e modificare i propri automatismi al fine di mantenere alte le performance.

 

APP viene utilizzata 

  • nel lavoro sull’imprenditore, in quanto l'azienda è lo specchio di chi la guida

  • nella gestione delle risorse umane presenti in azienda, per valorizzare le unicità di ognuno, creare team ben distribuiti e pianificare una formazione altamente personalizzata

  • nella selezione del personale, per essere sicuri di inserire la risorsa migliore a cui poter garantire progressi e soddisfazione.

L'utilizzo di APP ha cambiato totalmente il modo in cui le aziende guardano alle proprie risorse umane: si è passati dall'attenzione verso le competenze all'attenzione verso l’attitudine.

La sola competenza infatti non è più sinonimo di successo, ma per creare un ambiente di lavoro performante si deve innanzitutto scegliere persone con valori e unicità che ben si integrino con l'ambiente aziendale, valorizzare i collaboratori, garantire un programma di crescita ad ogni risorsa e creare un clima piacevole.

E ricorda, se vuoi che l'ambiente intorno a te cambi, come prima cosa devi cambiare te stesso, diventare la migliore versione di ciò che vorresti ottenere e settarti sulle giuste vibrazioni.

Nelle prossime settimane sulle nostre pagine social di Instagram e Facebook dedicheremo alcuni approfondimenti ad ogni singolo tratto e a come gestire eventuali carenze.

Su IG ci trovi con erika.ponzio  e  quiidoconsulting, mentre su FB ci trovi con @erikaponzio.lifebusinesscoach e @quiidoconsulting.

Se nel frattempo hai curiosità o se vuoi condividere con noi la tua opinione, puoi commentare o contattarci :)