IL CARATTERE, SI PUO' CAMBIARE?

IL CARATTERE, SI PUO' CAMBIARE?

Scritto il 08/05/2020
da Erika Ponzio


Quante volte ci è capitato di sentire, o di esclamare "questo è il mio carattere, sono fatto così (e non cambio)"?

E' vero, benchè il cambiamento sia l'unica costante della vita, e la cosa più regolare in natura, per l'essere umano il cambiamento è l'attività più difficile che possa esistere.

Questo perchè siamo programmati per l'efficenza, e per il meccanismo di funzionamento del nostro cervello cerebrale (si in realtà abbiamo 3 cervelli, ma ne parleremo in un altro articolo), efficenza vuol dire raggruppare le informazioni simili in macro gruppi, perdendo le sfumature.

Il cervello infatti, ha la straordinaria funzione di creare automatismi che vadano al di la del nostro controllo vigile, permettendoci così di imparare sempre più cose e più velocemente.

Esso funziona richiamando programmi mentali che abbiamo accumulato nel tempo, come una sorta di "istruzioni d'uso",  permettendoci di pensare e agire in un certo modo, molto velocemente, risparmiando tempo e fatica.

Il problema è che, una volta diventati automatismi, non vengono più messi in discussione, si sono create delle idee, che danno vita alle nostre azioni in modo abitudinario.

Perchè è importante conoscere questo?

Perchè, se è vero che il Carattere è l'insieme di comportamenti e atteggiamenti di una persona, attraverso i quali viene definito dagli altri, allora possiamo dire che esso è l'insieme delle strategie di sopravvivenza, apprese con l'esperienza sin dalla nascita, e richiamate al bisogno.

E allora il carattere non definisce chi siamo, ma le nostre esperienze, come reagiamo... E sappiamo che le abitudini possono essere modificate. Con molto sforzo e duro lavoro, ma possono essere cambiate!!

Allora nei miei anni di formazione mi sono creata un'idea del tutto personale, ma che nel lavoro con i miei clienti continua ad avere grandi riscontri, ed è questa:

Il carattere di ogni individuo può essere definito mediante due componenti

La prima è legata a Valori e Unicità, determina "Chi siamo", ed è la parte fissa del nostro carattere, ciò che resta immutabile o con poche variazioni.

La seconda, legata alle nostre Abitudini , quella che determina "Come agiamo", è la componente variabile, ed è quella su cui ogni professionista dovrebbe e deve lavorare se vuole mantenere alte le sue performance e i suoi risultati.

Sei ancora convinto che il carattere non si cambia?

Se vuoi vincere e avere successo, il tuo obiettivo deve essere voler cambiare, ogni giorno, ogni momento!

Come fare?

Ricordandoci gli automatismi del cervello, mettendo in discussione le idee limitanti e facendo tanto tanto allenamento!

Per questo il nostro percorso è composto dalle tre fasi di Analisi, Apprendimento e Allenamento.

Ricorda, un atleta la gara la vince in fase di allenamento!!